VUOI CONOSCERE LA STORIA DELLA ZONA? Regalati due libri unici

  • "Passeggiata in sei quartieri di milano" Affori, Bovisa, Bovisasca, Bruzzano, Comasina, Dergano fra arte e storia
  • "Affori & Uniti va in città" di Aldo Bartoli Ed. Raccolto
  • "Album di famiglia" di Aldo Bartoli Ed. Raccolto

Google+ Followers

Iscriviti e segui il sito via Email

mercoledì 29 ottobre 2014

Dergano/Bovisa: vivi o sopravvivi?

Siamo studentesse del Politecnico di Milano e stiamo lavorando su un progetto universitario incentrato sulla valorizzazione dei quartieri di Dergano e Bovisa.

Abbiamo deciso di porre la nostra attenzione sui luoghi di cultura come centri di aggregazione sociale, questo perché pensiamo che la collaborazione tra diverse persone, con differenti attitudini e capacità, determini l'identità del territorio di cui fanno parte.

Il seguente questionario è finalizzato a individuare la percezione che le persone hanno di questi quartieri.

PARTECIPA ANCHE TU AL SONDAGGIO DEL POLITECNICO ! :D

https://docs.google.com/forms/d/1hfsYTUqebF1Fd6l8bQmIC75leVVymzdQub1ieQtkv0Q/viewform

sabato 31 maggio 2014

Tutti in posa. Un muro per Passparverd

CRESCONO I PROGETTI NATI DALLE IDEE DEI PIÙ PICCOLI

236 mattonelle battono il degrado

In zona 9 i bambini «riqualificano» un luogo di spaccio.
Il 2 giugno festa per il muro colorato, «un puzzle di desideri su cui riflettere»
di Elisabetta Andreis

Progetti che partono dal basso. Anzi, bassissimo.
Salvo casi eccezionali, mai da una altezza superiore a 1,60. I bambini cambiano la città, sempre più spesso.
Incoraggiati da genitori, scuole e Comune, forti dei 9 Consigli di zona dei ragazzi e delle associazioni che con loro lavorano sul territorio, si stanno abituando a proporre e farsi ascoltare. Raccolgono idee, energie, consenso. E vanno avanti.

A Dergano-Bovisa, in zona 9, più di 200 persone - per lo più alunni della scuola primaria Marie Curie Bodio-Guicciardi ma anche adulti del corso di italiano per stranieri Asnada - sotto la guida dell’associazione «de.de.p design democratico e partecipato» hanno dato vita ad una storia durata due anni che si avvia a felice conclusione proprio adesso.

Obiettivo? «Colorare e riqualificare il grigissimo muro che unisce via Butti e via Guerzoni, luogo di spaccio e di degrado, rafforzando il senso di appartenenza al quartiere anche in vista di opere future», sprona la «de.de.p.» Claudia Barana, grintosa mamma della zona.

C’è grande energia intorno a questo progetto che gli abitanti hanno chiamato «Tutti in posa. Un muro per Passparverd», si aspetta il grande exploit.
Il 2 giugno, 236 piastrelle lavorate e disegnate a mano saranno incollate alla parete dopo due anni di lavoro e tanti sforzi. «Costa la creta, costano i colori e costa il forno dove le mattonelle si cuociono e cristallizzano, per raccogliere i 600 euro necessari ci abbiamo messo un bel po’ ma alla fine ce l’abbiamo fatta», si inorgoglisce Claudia. Non sono molte le storie che pazientemente sanno aspettare il momento giusto per fare un passo dopo l’altro, forse per questo di solito vanno lontano. E qui ne abbiamo testimonianza. «I primi appuntamenti sono stati a marzo 2012 e i bambini hanno fatto emergere subito il desiderio di personalizzare minuscoli tratti di strada che a passarci di fianco, come dicevano loro, “fanno tristezza”. Da lì l’idea di produrre le mattonelle 8x8 lavorando la creta («Non avendo una sede lo abbiamo fatto in giro, nei parchi, sui marciapiedi, fuori dalle scuole, a volte portando il necessario per merende improvvisate che ci facevano sentire un gruppo»): 236, uguali per dimensione ma diverse per intaglio e decorazione, realizzate dai bambini con gli artigiani e residenti del quartiere. Poi i disegni a tema «Cos’è per te lo spazio pubblico, di chi è?» e «Il tuo animale preferito viaggia per la città?». Infine l’esposizione in vari luoghi: la scuola, la biblioteca, la Cascina Cuccagna.
Adesso l’ultimo atto, la messa in posa col ceramista Davide Cuccinella: lunedì 2 giugno, festa della Repubblica, coi giochi Tuplay di quartiere terrà banco l’inaugurazione del muro nella sua nuova veste, con tanto di solenne taglio del nastro che si prevede affollatissimo. Il progetto «ha rafforzato la rete tra le forze esistenti sul territorio e sensibilizzato i piccoli cittadini alla cura dei luoghi a loro familiari”. Muro simbolico, questo: «Ogni singola piastrella è decorata e intagliata da una persona ma tutte insieme compongono un mosaico corale che sprigiona immagini, ricordi, pensieri della collettività».

Quel che è certo, sottolinea Ulderico Maggi di ABCittà che proprio nei giorni scorsi, con un nutrito gruppo di esperti italiani ed internazionali, nella sala Alessi del Comune si trovava al convegno «I bambini progettano la città», è che i minori hanno esigenze di qualità della vita «superiori a quelle degli adulti», desideri che i grandi «hanno dimenticato o fatto addormentare» e che sono «diritti specifici da tutelare».
Giovedì scorso per la prima volta si sono riuniti all’ex Ansaldo 300 bambini membri dei Consigli di zona dei ragazzi e delle ragazze, e hanno lanciato una idea. Un concorso per decretare qual è il cortile più amico dei bambini, quello in cui si gioca di più e meglio.

Il Comune appoggia (anzi incoraggia). Come se il monito venisse dalle istituzioni, oltre che dal bassissimo:

«Adulti, svegliatevi, resuscitate la voglia di vivere bene a Milano. I piccoli si prendono le corti. Anzi, la città».

domenica 13 aprile 2014

Festa del Riciclo e della sostenibilità ambientale


Per la Festa di Primavera quest’anno Asco Affori ha scelto di dare spazio all’importante tematica dell’ambiente.
Domenica 13 aprile, in occasione della Festa di Primavera di Affori, si è tenuta per le vie del quartiere la Festa del Riciclo e della Sostenibilità Ambientale.

Guarda le foto scattate

La Banda D’Affori ha girato per le vie del quartiere, seguita dalla Banda Millenium, invitata da Verdello (BG).

Per tutto il giorno i nostri bambini si sono divertiti sulle Giostre allestite fra MM Affori Centro, il Parchetto Astesani/Molteni e Piazza S.Giustina.
I Ristoranti e i Bar hanno offerto i loro servizi agli abitanti, accomodandoli su tavolini in strada ed offrendo loro un punto di vista insolito per la colazione del mattino, l'apertitivo, il pranzo e la cena, tassativamente all’aperto nelle nostre vie!
Molti negozi sono rimasti aperti tutto il giorno e oltre 20 negozi hanno esposto in esterno i loro articoli proponendo laboratori gratuiti e tante novità.
Lungo le Vie Pellegrino Rossi , Via Astesani e Viale Affori oltre 1200 metri di percorso diviso in 5 tappe:

- Riciclopoli - Scarty Party - Non Chiamarla Spazzatura - Vivi e Muoviti Eco - Rigenerart

1)RICICLOPOLI: E' l'area dedicata a vari laboratori del riciclo e dell’energia rinnovabile per i bambini , diverse attività con materiale di “rifiuto”: tappi, sacchetti del pane, sacchetti di plastica, nastri, colli di bottiglia, pasta, bottigliette di plastica. Verranno anche esposti lavori eseguiti dalle scuole della Zona a tema Riciclo.
2)VIVI E MUOVITI ECO: Vengono esposti esempi di bioedilizia per imparare a rendere il nostro alloggio eco-sostenibile ,il piacere di trovare a tavola prelibatezze biologiche .Booking online di alberghi e B&B amici dell’ambiente. E per il “muoversi eco”: presente A2A che inaugura sempre più colonnine per la ricarica di auto elettriche, il car sharing , un modo di ridurre le emissioni nocive condividendo il proprio mezzo. Sono stati esposti vari mezzi elettrici: dalle auto agli scooter, passando dalle utilissime bici elettriche per offrire anche ai meno allenati comfort, design retrò e semplicità di utilizzo.
3)SCARTI PARTY: Esposizione e vendita delle mille e più cose curiose, impensabili e utili che si possono fare con i rifiuti: il vinile passa dal giradischi al braccio delle signore trasformandosi in borsa, gli avanzi e i ritagli da vetreria diventano specchi e i pneumatici diventano complementi d’arredo … nello Scarti Party si crea a suon di riuso!!
4)NON CHIAMARLA SPAZZATURA: In questa zona sono presenti le principali realtà che gestiscono la raccolta differenziata (AMSA-COMIECO-CONAI) per informare i cittadini su come conferire correttamente le varie tipologie di materiale.
5)RIGENERART: Quando il rifiuto diventa arte! Opere di artisti che utilizzano in parte o totalmente materiale da riciclo, l‘arte nel rispetto dell’ambiente e l’amore per la natura

Per ulteriori informazioni o per partecipare alle prossime edizioni, visita il sito: www.ascoart.it oppure contatta lo staff di Via Imbonati all'indirizzo: scrivi@zona9.it

Guarda le foto scattate

CIAO! :)

venerdì 4 aprile 2014

“Via Dolce Via” nel Quartiere Dergano

Ciao, tutti possono partecipare all’iniziativa promozionale “Via Dolce Via” nel Quartiere Dergano. Siamo un po’ di abitanti, commercianti ed associazioni che andiamo in giro porta a porta, bottega per bottega a parlare con tutti.

Di seguito il link dell’iniziativa che spiega tutto: https://viadolcevia.wordpress.com/partecipa/

Ovviamente non ce la facciamo a bussare a tutte le porte, non siamo abbastanza per coprire tutta la zona nove, immaginerete. Cerchiamo di fare il possibile. Per adesso siamo certi che tutti quelli che hanno un’attività su via Davanzati o Via Guerzoni sanno che possono partecipare, le possibilità che abbiamo immaginato con quelli con cui abbiamo parlato sono diverse.
I commercianti proporranno delle promozioni o dei servizi speciali per la festa, gli abitanti mostreranno le loro “abilità” o venderanno cose usate o oggetti fatti da loro, le associazioni promuoveranno il loro lavoro con delle azioni.

Ogni persona con cui parliamo ci dà un’idea nuova!

Del progetto si parlerà sul sito di Via Dolce Via che coinvolgerà dagli anziani al bar alle associazioni.

Obiettivo: fare una festa per la strada, non un mercato.

Unica restrizione: la priorità ce l’hanno quelli che vivono o lavorano sulle due vie.

Spediscici la tua email per essere informato sulla prossima riunione aperta a tutti, così potrai invitare anche tu chi credi. Grazie anticipatamente per i consiglio e se avrete voglia di darci una mano, ce n’è bisogno :)
Ciao Francesca :D

Si parla di noi sull’articolo del Corriere della Sera del 4 aprile

lunedì 31 marzo 2014

100% DERGANO

100% Dergano è un contest di quartiere.

Dall’antipasto al dolce, inventa una ricetta al cioccolato, una ricetta semplice, tradizionale ma anche complessa purchè elaborata da chi abita il quartiere. Come base il cioccolato Zàini, la storica fabbrica di cioccolato di Dergano.

100%Dergano è un progetto a cura di de.de.p per Coltivazioni Sociali

Ci troveremo il 5 aprile per premiare i vincitori del contest iniziato a Marzo nel Quartiere, al “Sorriso” di Via Manzotti 27, angolo Via Abba. E’ un contest di ricette al cioccolato per il quartiere di Coltivazioni Sociali, realizzato in collaborazione con Zaini che ha festeggiato i suoi 100 anni dalla fondazione.

In questa giornata finale di degustazione e premiazione potremo finalmente assaggiare le ricette!

INGREDIENTI 100% DERGANO:

- 1 fabbrica di cioccolato;
- 50 partecipanti;
- 3 chef professionisti;
- 1 classe;
- 2 giurie;
- 4 vincitori;
- ...infiniti derganesi golosi!

Per maggiori informazioni e per partecipare ai prossimi contest visita il Blog: http://www.contestdergano.tumblr.com/ oppure scrivi a: scrivi@zona9.it